Salta direttamente ai contenuti
Pulsante 118 Pulsante Punto Insieme Pulsante Tempi di Attesa Pulsante Ufficio Relazioni con il Pubblico
Servizi online Amministrazione trasparente
Accesso prenotazioni online Accesso Referti online Pronto Soccorso Pagamenti online Prenota un posto
Smobilizzo crediti verso il Sistema Sanitario della Toscana

La Regione Toscana ha promosso un’operazione finanziaria volta a favorire lo smobilizzo dei crediti vantati nei confronti del Servizio Sanitario Regionale dalle imprese fornitrici di beni e servizi. L’operazione persegue, fra gli altri, i seguenti obiettivi:
• mettere a disposizione dei fornitori del Servizio Sanitario Regionale l’opportunità di realizzare liquidità immediata cedendo un proprio credito scaduto a condizioni di maggiore vantaggio rispetto a quelle normalmente praticate sul mercato;
• agevolare l’accesso al credito da parte delle micro e piccole imprese che solitamente incontrano maggiori difficoltà.

In relazione all’ultimo punto è da sottolineare che , sebbene l’operazione si rivolga alle imprese di qualsiasi dimensione fornitrici delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario Regionale della Toscana – che vantano nei confronti di questi ultimi crediti scaduti, non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, per la fornitura di beni e servizi – limitatamente alle micro, piccole e medie imprese è inoltre prevista l’erogazione di un contributo regionale finalizzato a contenere gli oneri finanziari da queste sostenuti a fronte della cessione pro soluto dei propri crediti. I termini e le modalità per beneficiare di tale contributo sono contenute nello schema di Protocollo d’intesa con l’Associazione Italiana per il Factoring (ASSIFACT) approvato dalla Regione Toscana con Delibera di Giunta Regionale n. 100 del 19 febbraio 2014.

I punti salienti dell’operazione sono quindi i seguenti:
• i crediti devono essere regolarmente certificati dall’ente debitore con accettazione preventiva di successiva cessione ad Intermediari finanziari;
• la gestione delle procedure di certificazione avverrà tramite l’apposita piattaforma realizzata dal Ministero dell’Economia nel rispetto delle disposizioni di cui al D.M . 25/06/2011 come modificato dal D.M. 19/10/2012;
• acquisita la certificazione, le imprese fornitrici potranno rivolgersi all’intermediario finanziario di loro scelta (nell’ambito dei soggetti aderenti all’operazione);
• l’intermediario finanziario, entro il termine massimo di 30 giorni dalla presentazione della richiesta, effettuerà l’acquisto pro soluto a titolo definitivo del credito certificato al valore oggetto di certificazione;
• l’impresa cedente corrisponderà a titolo di corrispettivo della cessione interessi comprensivi di qualunque spesa e/o commissione, determinati nel limite massimo indicato dall’Intermediario nell’Atto di adesione; tale limite massimo non dovrà comunque superare la misura del 300 bps + Euribor 1 mese.
Si ricorda che negli atti di cessione dovrà essere espressamente indicato il riferimento all’”Operazione di smobilizzo dei crediti di cui alla DGR 100/2014”.

Il fornitore che intende cedere il credito nell'ambito dell'Operazione Assifact deve esplicitare tale sua intenzione, inserendo un'apposita dichiarazione nel "Campo Note" presente nell'istanza di certificazione che si compila sulla piattaforma MEF. In presenza di tale dichiarazione, l'ente rilascerà la certificazione con un termine di pagamento non superiore ad 8 mesi - inferiore a quello stabilito per legge - in applicazione del protocollo stipulato con Assifact e dei conseguenti contratti di adesione sottoscritti tra Regione e società di factoring.

Informazioni complete sull’operazione sono reperibili al seguente indirizzo internet:
http://www.regione.toscana.it/-/smobilizzo-crediti-verso-il-sistema-sanitario-della-toscana

Ulteriori dettagli possono essere richiesti ai seguenti numeri telefonici della UOC Bilancio:

Fulvio Principe – 0571702512

Silvia Lelli – 0571702532

Pieranna Pagni - 0571702503

Nota Informativa

 DGRT 100 DEL 19 FEBBRAIO 2014

Allegato DGRT 100 del 19 febbraio 2014